Netsons support  Assistenza
Netsons support
Netsons phone number  085 4510052
Netsons phone number

Domande frequenti (Knowledge Base)

All'interno del pannello Virtual Server possiamo vedere una panoramica di tutto quello che riguarda un Virtual Server specifico.
Sotto la voce PROPERTIES possiamo vedere il sistema operativo, con la possibilità di accensione, spegnimento e riavvio della macchina.

I dettagli del Virtual Server con:

  1. Hostname: il nome del Virtual Server;
  2. Compute Resource: il nome del server dove si trova il Virtual Server;
  3. Login: i dati di login (cliccando su password viene mostrata la password in chiaro);
  4. Owner: il proprietario del Virtual Server;
  5. IP Addresses:  l'indirizzo IP del Virtual Server;
  6. Price per Hour: il prezzo orario indicato in verde per la macchina accesa e in nero per la macchina spenta.


Di fianco ai dettagli appena descritti ci sono: il numero di CPU, le dimensioni dei dischi, della RAM, dei Backup e un grafico che descrive il traffico di dati.

In basso c'è una voce AUTO-BACKUPS, se attivato, previa conferma verrà attivato il backup automatico del Virtual Server.

Sulla barra NOTES abbiamo la possibilità di inserire delle note per questo Virtual Server.

Sotto la barra NOTES c'è l'ACTIVITY LOG con il dettaglio delle attività svolte, in progress o fallite di questo Virtual Server. Cliccando su una singola attività è possibile vederne i dettagli.

Oltre visualizzare questo tipo di informazioni, possiamo svolgere numerose azioni sul virtual server attraverso il menù in alto e con il pulsante TOOL in alto a destra.

TOP MENU'

1. OVERVIEW

  1.1 PROPERTIES

  Cliccando su Properties, entriamo nella schermata appena descritta dove possiamo visualizzare tutti i dettagli e le proprietà del Virtual Server.

  1.2 CPU USAGE
  In questa schermata sono visualizzate le statistiche sull'utilizzo della CPU del Virtual Server. È possibile personalizzare il grafico specificando un periodo di tempo specifico di inizio e fine.

  1.3 BILLING STATISTICS
  In questa schermata sono presenti tutte le statistiche relative ai costi del Virtual Server.
  Sono specificate nella tabella:
    - Date: la data;
    - Users: l'utente:
    - Virtual Server: il Virtual Server con il relativo costo;
    - Network Interfaces Usage: il costo in base all'utilizzo dell'interfaccia di rete;
    - Disks Usages: il costo in base all'utilizza dei dischi;
    - Costs: il costo totale di tutto espresso in costo/ora.

Come per le statistiche della CPU è possibile personalizzare la visualizzazione specificando un periodo di tempo.

  1.4 AUTOSCALING
  Nella schermata di autoscaling è possibile programmare una variazione temporanea delle risorse a disposizione in base al carico del Virtual Server in determinati momenti.
  In basso, sotto la sezione "UP" abbiamo la possibilità di aumentare la RAM o il Disco in base all'utilizzo che se ne sta facendo in un determinato lasso di tempo.
 
  Ad esempio, attivando le levette di RAM o Disco possiamo settare le opzioni in questo modo:

    - Se la RAM utilizzata è maggiore di X% per uno specifico periodo di tempo, aggiungi Y MB - ma non più di Z MB in periodo di 24 ore.
    - Se il Disco utilizzato è maggiore di X% per uno specifico periodo di tempo, aggiungi Y MB - ma non più di Z MB in periodo di 24 ore.

  Nella sezione "DOWN" invece il funzionamento è il medesimo ma in questo caso c'è una diminuzione delle risorse.

  Una volta impostati i valori che desideriamo, clicchiamo su APPLY.

  1.5 RECIPES
  Nella schermata RECIPES possiamo impostare per il Virtual Server delle procedure automatiche create ad hoc. Nel caso specifico dei Virtual Server Linux abbiamo a disposizione due recipes:

  - Linux Automatic Update: che effettua gli aggiornamenti automatici del sistema operativo, ma non i salti di versione;

  1.6 RECIPES VARIABLE
  In questa schermata abbiamo la possibilità di creare una variabile personalizzata da utilizzare all'interno delle recipe. Per creare una variabile personalizzata, dobbiamo cliccare sul tasto "+" in alto a destra e inserire: il nome della variabile, il valore e scegliere se attivarla.

2 NETWORKING

  2.1 NETWORKING INTERFACES
  In questa schermata abbiamo la lista delle interfaccia di rete. Ne troveremo sicuramente una di base che viene creata quando aggiungiamo un nuovo Virtual Server.
  Nella tabella delle interfacce di rete possiamo vedere
    - Interface: il nome dell'interfaccia di rete;
    - Network Join: che indica il tipo di rete se pubblica o privata;
    - Port Speed: la velocità della porta di rete impostata in fase di creazione del Virtual Server;
    - Primary Interface?: indica se l'interfaccia è primaria;
    - Actions: un piccolo menù dove è possibile vedere le statistiche di rete su quell'interfaccia specifica, editare l'interfaccia di rete o eliminarla.

  Da questa schermata è inoltre possibile aggiungere un'altra intefaccia di rete cliccando sul pulsante "Add New Network Interface". Bisognerà inserire un nome, scegliere la velocità della porta di rete e fare clic sul pulsante "Submit".

   2.2 FIREWALL
  Nella schermata Firewall possiamo aggiungere e visualizzare le regole Firewall per il nostro Virtual Server. Per aggiungere una regola dobbiamo selezionare l'interfaccia di rete, impostare se accettare o rifiutare il traffico di rete, specificare l'indirizzo di rete, specificare la porta, scegliere il protocollo tra quelli selezionabili e fare clic sul pulsante "Add Rule".

  Una volta inserita una regola per il firewall è possibile visualizzarla di seguito con le proprietà appena impostate. E' inoltre possibile editarla e eliminarla nella stessa tabella di visualizzazione.
  Per eliminare più regole contemporaneamente basta selezionarle mettendo un flag nel quadratino a sinistra della regola e cliccare sul pulsante "Remove Selected".

  Nel riquadro "Default Firewall Rule" possiamo definire che comportamento dovrà avere il firewall di default. Ovvero possiamo stabilire se deve accettare o bloccare tutto il traffico di rete del Virtual Server.

  2.3 IP ADDRESSES
  In questa schermata possiamo visualizzare gli indirizzi IP del nostro Virtual Server.
  Nel dettaglio visualizziamo:
    - IP Address: l'indirizzo IP;
    - Netmask: la maschera di rete;
    - Gateway: il gateway;
    - Physical Network: il tipo di rete se pubblica o privata 
    - Actions: tasto per eliminare l'IP.

  È inoltre possibile su questa schermata aggiungere nuovi indirizzi IP attraverso il pulsante "Allocate New IP Address Assignment".

  Nella pagina IP ADDRESSES abbiamo inoltre la possibilità di ricostruire la rete attraverso il pulsante REBUILT NETWORK. Nel momento in cui aggiungiamo un indirizzo IP nuovo è necessario ricostruire la rete per fare in modo che i servizi attivi utilizzano il nuovo indirizzo.

3 STORAGE

  3.1 DISK
  Nella schermata DISK visualizziamo la lista dei dischi del nostro Virtual Server.
  Nel dettaglio possiamo vedere:
    - Disk: l'id del disco;
    - Label: il nome del disco;
    - Size: la dimensione del disco;
    - Data Store: il datastore nel quale si trova;
    - Mounted?: se il disco è "montato";
    - File System: il tipo file system;
    - Type: il tipo di partizione;
    - Build?: se è build;
    - Actions: con il tasto azione abbiamo la possibilità di: visualizzare le statistiche di utilizzo (IOPS), modificare il disco (nome e dimensioni) e eliminare il disco.

  Possiamo inoltre, attraverso il pulsante "Create Disk" aggiungere un nuovo disco, con la possibilità di impostare: il nome, il datastore di ubicazione, la dimensione, se deve essere attaccato a caldo (hot attach) ovvero senza bisogno di riavvio, se è un disco di Swap (per Virtual Server Linux), se formattarlo in fase di creazione, se montare il disco all'avvio (per Virtual Server Linux), il percorso di mount (per Virtual Server Linux) e il File system.

  Una volta impostati tutti i dettagli del nostro nuovo disco, bisognerà fare clic sul pulsante "Add Disk" e verrà aggiunto il nuovo disco secondo le impostazioni immesse.

4 BACKUPS

  4.1 BACKUPS FILE
  In questa schermata è possibile visualizzare i backup esistenti oppure crearne di nuovi manualmente.
  Nella visualizzazione dei backup verrà mostrato:
    - Date: la data e l'ora in cui è stato fatto il backup;
    - Status: lo stato del backup (pending se in fase di creazione, build una volta creato);
    - Backup Size: la dimensione del backup;
    - Note: eventuali note immesse in fase di creazione;
    - Actions: tramite il pulsante azioni abbiamo la possibilità di: convertire il backup in template, fare il restore del backup ovvero il ripristino dei file, eliminare il backup e aggiungere delle note.

  È possibile nella tabella CREATE A BACKUP, creare un nuovo backup manuale, inserendo facoltativamente delle note e premendo sul pulsante "Take a Backup". Premuto il pulsante verrà aggiunto un backup manuale in coda (con stato pending) e partirà immediatamente il backup del Virtual Server.
  Avremo inoltre la possibilità dalla Dashboard, nella sezione Activity Log di vedere la creazione del backup in corso.

5 CONSOLE
  Attraverso il pulsante CONSOLE possiamo accere alla console del nostro Virtual Server. Una volta premuto sul pulsante si aprirà una nuova finestra, sarà poi necessario premere INVIO sulla tastiera per far comparire la login del Virtual Server.
  Nella finestra della CONSOLE vi sono i pulsanti "Ctrl+Alt+Del" che nel caso di un Virtual Server Windows apre la schermata di login utente, mentre nel caso di un Virtual Server Linux fa il riavvio.
  C'è inoltre il tasto "Re-connect" che effettua scollega la console e la riconnette.

MENU' TOOL
Oltre al normale menù presente nella dashboard del Virtual Server, in alto a destra c'è un pulsanto verde "Tool" che apre un menù a tendina dal quale è possibile fare una serie di operazioni.

Da questo menù è possibile:
  - Riavviare il Virtual Server (Reboot Virtual Server)
  - Riavviare il Virtual Server in modalità Recovery (Reboot in Recovery)
  - Spegnere il Virtual Server (Shut down Virtual Server)
  - Sospendere il Virtual Server (Suspend)
  - Avviare il Virtual Server da una ISO (Boot from ISO)
  - Rebuilt del Virtual Server ovvero la possibilità di "ricostruire" il Virtual Server con un sistema operativo nuovo (Rebuilt Virtual Server)
  - Modificare il Virtual Server (Edit Virtual Server)
  - Eliminare il Virtual Server (Delete Virtual Server)
  - Modificare le regole del Firewall (Edit Firewall Rules)
  - Gestire le interfacce di rete (Manage Network Interface)
  - Fare un rebuilt della rete (Rebuilt Network)
  - Resettare la password di Root (Reset Root Password)
  - Impostare delle chiavi SSH (Set SSH keys)


Leggi anche


Visualizzato: 272

Visualizzato: 365

Visualizzato: 301

Visualizzato: 274

Visualizzato: 311

Netsons è partner di:

Netsons è partner di Cisco Netsons è partner di Dell Netsons è partner di vmWare Netsons è partner di cPanel Netsons è partner di Parallels Netsons è partner di R1Soft Netsons è partner di Cloudlinux Netsons è partner di Microsoft

Tutti i marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari

Netsons.com Network | Copyright Netsons s.r.l. 2018 | Capitale sociale 100.000 € | CF/P.IVA 01838660684 | Tel +39 085 4510052 | Fax +39 085 9112033 | Autorizzazione Ministeriale PTT 0007112 del 30/01/2013


Questo sito utilizza cookie tecnici. Sono inoltre installati cookie tecnici di terze parti. Cliccando sul pulsante Accetto oppure continuando la navigazione del sito, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in merito alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.

Accetto